,

La classifica dei paesi più felici del mondo

classifica-paesi-piu-felicei-del mondo

Come abbiamo già approfondito in qualche post del nostro blog, non c’è nulla di più contagioso di un bel sorriso.

Non parliamo del sorriso perfetto, con denti perfettamente allineati e bianchi come la neve, ma di un sorriso sano e spontaneo.

Abbiamo voluto approfondire la questione e abbiamo spulciato per te la classifica dei Paesi più felici del mondo.

Guardando questa classifica, però, ci siamo resi conto che spesso le ricoprire una posizione “alta” in questa classifica, non significa essere più sorridenti.

Molti viaggiatori, e se lo sei anche tu lo potrai confermare, hanno ricevuto decine di sorrisi “gratuiti” in Paesi poco sviluppati e molto poveri, e può essere molto confortante capire che, nonostante tutto, un sorriso sincero non si neghi a nessuno.

Torniamo però alla classifica dei paesi più felici del mondo.

Quali sono i criteri utilizzati per eleggere il vincitore?

  • il prodotto interno lordo pro capite
  • l’aspettativa di vita
  • la libertà
  • la “generosità”
  • il sostegno sociale
  • l’assenza di corruzione nel governo

La classifica vede al primo posto la Norvegia, seguita da Danimarca, Islanda, Svizzera, Finlandia, Paesi Bassi, Canada, Nuova Zelanda, Australia e Svezia.

L’ Italia è al 48° posto.

classifica-paesi-felici-mondo

Curiosità interessanti sulla classifica

Da questa ricerca è emerso che l’80% della felicità di un Paese è “responsabilità” del Paese stesso. Quindi, le dinamiche politiche e sociali provenienti dall’estero possono influire sul benessere di uno Stato, ma solo per un 20%. Interessante no?

Il lavoro ha un ruolo fondamentale nel determinare la felicità della popolazione. Il tasso di disoccupazione ha chiaramente un effetto negativo sulla felicità, ma anche l’insoddisfazione nei confronti della propria professione.

Nel Report integrale sono affrontate in due distinti e appostiti capitoli, le situazioni di Cina e Africa.

Gli Stati Uniti, al 14° posto, hanno subito il contraccolpo di un’accresciuta corruzione e della mancanza di sostegno sociale percepita dai cittadini.

Come scalare la classifica

Se è vero che ognuno è responsabile delle proprie azioni, abitudini, del proprio benessere e della cura nei confronti di ciò che lo circonda, ciò che ognuno di noi può fare è iniziare ad aumentare il Tasso di Sorrisi pro-capite.

Si tratterebbe di un piccolo passo, ma grande nei confronti di tutti coloro che sostengono che la responsabilità vada sempre cercata all’esterno.

Vuoi scoprire curiosità sui denti e consigli utili sull’igiene dentale?


Scopri gli articoli del nostro blog!

#kalipharm #brildent #igienedentale

Follow my blog with Bloglovin

immagine di copertina: Norway – Photo by Caitlin Wynne on Unsplash

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *